Archivio della categoria ‘Ambiente’

Fango

Giugno 1st, 2010, Categoria: Ambiente, Commenti [ 1 ]

L’impasto di terra e acqua che noi chiamiamo “fango” ha sempre avuto connotazioni negative. “Gettare fango”, “palate di fango”, “fiori nel fango”, “cadere nel fango”, “schizzi di fango” non sono che alcune delle tante piacevolezze usate per denigrare questa materia.
Eppure, a guardar bene, il fango ha avuto e ha ancora grandi meriti nei nostri confronti. Leggi il resto di questo articolo »

L’acqua sulla luna e la ricerca del senno perduto

Novembre 23rd, 2009, Categoria: Ambiente, Commenti [ 0 ]

Il fatto che sulla Luna si sia trovata dell’acqua (sia pure sotto forma di ghiaccio sporco e inquinato, in fondo a inaccessibili crateri con una temperatura di 150 gradi sottozero) ha riacceso i sogni di tanti che già vedono la realizzazione di colonie lunari abitate da astronauti che da lassù osserveranno quasi permanentemente la Terra.
C’è quindi da sperare che i coloni selenitici, epigoni di Astolfo che sulla Luna andò per recuperare il senno perduto dal paladino Orlando, possano, ancor meglio di chi è ancora  legato al nostro Pianeta, constatare gli oltraggi ai quali esso è sottoposto da parte del genere umano. Leggi il resto di questo articolo »

Lettera aperta agli agricoltori (e ai loro dirigenti)

Settembre 6th, 2009, Categoria: Ambiente, Commenti [ 10 ]

Non c’è dubbio che nei prossimi anni (anche in vista di una riduzione, nel 2013, degli aiuti della Politica Agricola Comunitaria per far fronte alle giuste richieste dei Paesi più poveri) i redditi agricoli caleranno di molto. E, soprattutto per le agricolture cosiddette “marginali”, situate in luoghi collinari o montuosi, si comincia a parlare di “multifunzionalità”. Leggi il resto di questo articolo »

Rinnovabili e paesaggi

Febbraio 19th, 2009, Categoria: Ambiente, Commenti [ 1 ]

La continua ansimante richiesta di energia, da qualsiasi parte essa possa venire erogata, senza minimamente iniziare a rivedere il suo uso e limitare i suoi sprechi sempre più diffusi  (basta osservare l’immagine notturna del nostro Paese avvolto in un nimbo di luci) solleva problemi non trascurabili dal punto di vista della difesa del paesaggio e dell’ambiente.
Nessuna persona, dotata delle normali conoscenze scientifiche e consapevole della situazione grave del clima planetario, può osteggiare il processo, virtuosamente sempre crescente, di ricerca di fonti energetiche alternative e rinnovabili per arrestare l’uso di combustibili, sequestrati da milioni di anni nel sottosuolo e oggi reimmessi e bruciati con irresponsabile progressione nell’ atmosfera.. Leggi il resto di questo articolo »