Archivio della categoria ‘Natura in città’

Uccelli romani poco amati

settembre 12th, 2012, Categoria: Natura in città, Commenti [ 0 ]

Negli ultimi tempi si moltiplicano gli allarmi e le proteste riguardanti gli uccelli che vivono da immigrati nella nostra città. Ormai consolidato l’odio per gli storni, esecrati imbrattatori delle vie cittadine, ora  è la volta di volatili più consistenti.  C’è chi si è sentito aggredito da un falchetto piombato sulla sua finestra (fortunatamente chiusa) e sostiene di aver assistito alla persecuzione dei suddetti rapaci ai danni dei poveri gabbiani.

Altri invece temono proprio i gabbiani reali i quali, nidificando sui tetti cittadini, difendono con innocue “picchiate” la loro prole. Inoltre sono stati visti prendersela con i piccioni,  saccheggiandone i nidi. L’unico uccello che negli ultimi decenni avrebbe potuto causare qualche danno a un cittadino romano fu una povera aquila reale che negli anni 60 dello scorso secolo ebbe la cattiva idea di  posarsi sugli alberi dei giardini del Quirinale, sede del Presidente della Repubblica. Leggi il resto di questo articolo »

Tra cani e gatti, gli uccellini

febbraio 26th, 2012, Categoria: Natura in città, Commenti [ 0 ]

Da moltissimi anni gestisco nel terrazzino di casa mia unamangiatoia in cui d’inverno offro cibo agli uccellini affamati.

Il menu principale di questo ristorante per uccelli ècostituito da semi di girasole, pezzi di grasso, mele spaccate in due e soprattutto briciole di torte e di biscotto che fanno la felicità di pettirossi e cinciallegre, passeri e cinciarelle, capinere e occhiocotti.

Il mio barboncino Robin, con l’intelligenza imbarazzante propria dei cani della sua razza, se vede che prendo in cucina deibiscotti da sbriciolare per la mangiatoia, mi segue subito, molto interessato, per approfittare delle briciole che cadono sul pavimento del terrazzo.

Leggi il resto di questo articolo »

I dendrofobi del piano terra

luglio 25th, 2011, Categoria: Natura in città, Commenti [ 1 ]

Oramai lo schema è classico.
Nei giardinetti di piano terra di tante palazzine romane costruite negli anni 50,
vegetano alberi meravigliosi, sviluppati da quelli che i progettisti e gl’imprenditori piantarono allora per invogliare potenziali acquirenti.
Oggi, come succede ai cani, portati in casa da cuccioli, che una volta cresciuti e divenuti ingombranti si abbandonano in autostrada, la media/alta borghesia dei proprietari dei piani terra, sta procedendo all’eliminazione degli alberi troppo cresciuti.
Contraddistinti, come quasi tutti gli italiani, da un’atavica antipatia per la natura derivante da un passato rurale ancora molto prossimo, i dendrofobi urbani vedono in queste verdi creature dispensatrici di ossigeno e ombra, cinguettio di uccelli e profumo di fiori, frinire di cicale e volo di farfalle, dei nemici da abbattere. Leggi il resto di questo articolo »

Perchè gli uccelli (e i pesci) mi temono?

giugno 22nd, 2011, Categoria: Natura in città, Commenti [ 8 ]

Una delle cose che più mi addolora quando vado in natura è vedere il terrore che tutti gli animali selvatici nutrono nei miei confronti.
Iniziamo dagli uccellini che da anni nutro offrendo loro del cibo in una piccola mangiatoia sul mio terrazzo. Non ci crederete: mentre in tutto il mondo, dal Brasile alla Svizzera, dagli Stati Uniti all’Australia gli uccellini non solo non scappano ma addirittura vengono a mangiare in mano, questi, soprattutto passeri, appena mi vedono dietro ai vetri della finestra, volano via terrorizzati, confermando quanto scrisse un ornitologo inglese tempo fa. “In Italia gli uccelli non volano, fuggono”. Leggi il resto di questo articolo »

Gabbiani a Roma

aprile 21st, 2009, Categoria: Natura in città, Commenti [ 29 ]

“Nun ce bastaveno gli antifurti, li cani, il traffico, i casini nelle piazze, i fuochi artificiali? Mò ce se mettono pure li gabbiani a non facce dormì!”
“E scacazzano pure dappertutto!”.
Questi gli apprezzamenti dei romani sulla famosa invasione dei gabbiani in città.
E, in effetti, in molte case di Roma sembra di trovarsi, nel dormiveglia, su qualche isoletta della Dalmazia o in una scogliera del Tirreno.
Lo schiamazzo dei gabbiani reali (il cui secondo nome è proprio cachinnans, sghignazzatore) che hanno nidificato su tetti disturba il sonno di molti in una città in cui, secondo i più recenti studi, già  si raggiungono le più alte soglie di rumore notturno. Leggi il resto di questo articolo »

Aracnofobia

febbraio 19th, 2009, Categoria: Natura in città, Commenti [ 0 ]

Giorni fa, dagli uffici comunali che curano  i Cimiteri Capitolini, ho ricevuto una diffida “per intervento di manutenzione dell’essenza Hedera” riguardante la tomba di famiglia acquistata da mio nonno nel 1926. La ragione, inoppugnabile, era che l’edera nata sulla tomba dei miei parenti aveva invaso con i suoi tralci quella dei vicini.
Naturalmente, per evitare un intervento d’ufficio dell’Amministrazione ai sensi del Regolamento di Polizia Cimiteriale (art.52 e 53) ci siamo recati, un mio fratello ed io ( in vista oltretutto di un non lontano nostro utilizzo di quel cenotafio) al Cimitero del Verano armati di forbici da potare e di sacchi per l’immondizia. Leggi il resto di questo articolo »