Tra cani e gatti, gli uccellini

26 febbraio 2012 - Categoria: Natura in città

Da moltissimi anni gestisco nel terrazzino di casa mia unamangiatoia in cui d’inverno offro cibo agli uccellini affamati.

Il menu principale di questo ristorante per uccelli ècostituito da semi di girasole, pezzi di grasso, mele spaccate in due e soprattutto briciole di torte e di biscotto che fanno la felicità di pettirossi e cinciallegre, passeri e cinciarelle, capinere e occhiocotti.

Il mio barboncino Robin, con l’intelligenza imbarazzante propria dei cani della sua razza, se vede che prendo in cucina deibiscotti da sbriciolare per la mangiatoia, mi segue subito, molto interessato, per approfittare delle briciole che cadono sul pavimento del terrazzo.

Quando il gatto che avevamo prima osava uscire all’aperto, la fuga degli uccellini terrorizzati era immediata. D’altra parte tutti sanno che le mangiatoie per uccelli vanno messe in luoghi dove i felini non abbiano accesso. Purtroppo la mia gatta non si tirava indietro quando c’erada far preda. E una volta ebbi notizia del fatto che aveva divorato -riuscendoa sfuggire alle chiusure e ai divieti – un raro codirosso spazzacamino, solo scoprendo nella palla di pelo che aveva vomitato una penna rossa proveniente dalla codadello sfortunato volatile.

Bene: a differenza di quanto succedeva col gatto, il cane non suscita nessuna apprensione tra i commensali piumati che, addirittura, alla sua presenza, si affollano in maniera molto più intensa attorno al cibo che non in sua assenza.

Sono arrivato alla convinzione che, a parte l’ atavica esperienza dell’innocuità di un cane di piccola taglia nei confronti degli uccellini, essi sanno che la presenza di un cane nei dintorni tiene lontani i nemici felini.

Perché, anche se molto spesso cani e gatti (ne ho fatto esperienza) convivono benissimo, per i cani, come il giovane Robin, i gatti sono atavicamente degli animali da inseguire abbaiando. Magari però ritenendo prudente desistere dal chiassoso inseguimento quando uno di essi si ferma e lo guarda in maniera interrogativa.

Condividi : Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
  • Segnalo
  • Upnews
  • Facebook
  • StumbleUpon
  • Wikio IT

Lascia un commento